thyssenkrupp Home Solutions diventa TK Home Solutions. La tecnologia, la sicurezza, la funzionalità e il design rimangono le stesse

Skip Navigation

Ristrutturazione Bagni: Guida Completa al Bonus 2024 per Trasformare il tuo Bagno

Anche per il 2024 è possibile accedere al bonus ristrutturazione bagno per migliorare l’accessibilità della casa di anziani e disabili.

Il Bonus Ristrutturazione Bagno è una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per la ristrutturazione del bagno, prorogata fino al 2024. Questo "sconto" sulle tasse permette di recuperare una parte importante dei costi per il restyling del bagno, a patto di rispettare determinati requisiti. Questa agevolazione fiscale, introdotta nel 2021 e da subito molto apprezzata dai contribuenti, ha dato nuova linfa a molti progetti di ammodernamento domestico destinati altrimenti a restare solo sulla carta.

Il meccanismo alla base è piuttosto semplice: lo Stato vuole incentivare la riqualificazione edilizia e ha identificato nel rifacimento dei bagni un intervento particolarmente utile per modernizzare il patrimonio immobiliare italiano sotto il profilo funzionale ed estetico ma anche dell’efficientamento energetico e idraulico.

Quali interventi sono agevolati

Il bonus copre tutti gli interventi edilizi volti al rinnovamento e all’adeguamento di questo ambiente, come la sostituzione di piastrelle, sanitari, rubinetteria e ceramica, l'installazione o sostituzione di impianti idraulici, scarichi e tubature, la tinteggiatura e verniciatura delle pareti, la sostituzione di infissi e pavimenti, la realizzazione o il miglioramento di impianti elettrici e di illuminazione, la rimozione di barriere architettoniche, solo per citarne alcuni. L’importante è che si tratti di opere che comportino una manutenzione straordinaria o interventi di risanamento – in altre parole, si potrà ottenere la detrazione per sostituire la doccia e gli altri sanitari solo se legati a lavori di rinnovamento, come ad esempio nuovo impianto idrico –, e che siano ultimate entro il 31 Dicembre 2024.

Entità del bonus e tetti di spesa

La detrazione massima è del 50% su un importo totale che non può superare i 96.000 euro per unità immobiliare (che comprende tutti i lavori). Facendo due conti, significa poter recuperare fino a 48.000 euro di spesa. Non male vero? Attenzione però, perché dal 2025 la festa finirà: il bonus scenderà al 36% e il tetto massimo a 48.000 euro. Meglio non farsi trovare impreparati e iniziare a progettare già da ora il nuovo bagno dei propri sogni! Approfittare delle condizioni ancora molto vantaggiose del triennio 2022-2024 è senza dubbio la strategia migliore per massimizzare i risparmi.

Come richiedere il Bonus Ristrutturazione Bagno

Chi può richiederlo

Possono usufruirne tutti i contribuenti residenti e non residenti che possiedono o detengono sulla base di un contratto registrato l’immobile in questione. L’agevolazione spetta infatti non solo ai proprietari, ma anche ai familiari conviventi, agli inquilini e a chi detiene l’immobile in comodato d’uso, usufrutto o altro diritto reale. Ciò che conta davvero è essere in possesso dei documenti che attestano il pagamento delle spese e la regolarità dell’intervento.

Documentazione necessaria

Per ottenere la detrazione sono necessari i documenti che certificano le spese effettuate (fatture, bonifici ecc.) oltre alla ricevuta dell’invio telematico della comunicazione al Centro Operativo di Pescara dell’Agenzia delle Entrate. Quest’ultimo adempimento spetta all’impresa che esegue i lavori. Vanno conservate con cura tutte le certificazioni dei materiali e componenti acquistati e ogni altra documentazione dell’intervento.

Il Bonus Ristrutturazione Bagno dal 2025

Riduzione della percentuale di detrazione

Come accennato, la festa non durerà in eterno! Dal 2025 la percentuale di detrazione scende dal 50% al 36%, quindi il beneficio fiscale per le tasche dei contribuenti si ridurrà in modo consistente. Il calcolo è presto fatto: se per una spesa di 30.000 euro prima si potevano recuperare 15.000 euro, dal 2025 il risparmio si fermerà a 10.800 euro.

Abbassamento del tetto di spesa

Contestualmente alla riduzione della percentuale, si abbasserà a 48.000 euro anche l’importo massimo di spese detraibili. Questo significa che si potrà recuperare fiscalmente solo il 36% di tale somma, pari al massimo a 17.280 euro contro i 48.000 euro attuali. Insomma, non c’è tempo da perdere: il countdown per il bonus "pieno" è già partito!

Il Bonus Mobili per arredare il bagno ristrutturato

Come funziona e importi detraibili

Ottima notizia: il Bonus Ristrutturazione Bagno è cumulabile con il Bonus Mobili! Quest’ultimo consente di detrarre il 50% delle spese sostenute per acquistare mobili nuovi e grandi elettrodomestici fino a un massimo di 8.000 euro per il 2023 e 5.000 euro per il 2024.

Spese ammissibili

Sono comprese negli acquisti agevolabili poltrone, sedie, armadi e cassettiere ma anche lavatrici, asciugatrici e forni destinati all’arredamento del bagno ristrutturato. Attenzione però: le spese per mobili e apparecchi elettrici sono detraibili solo se l’intervento edilizio al bagno inizia non oltre il 31 dicembre 2024.

Come richiedere il bonus mobili

Anche in questo caso, per beneficiare dello sconto è necessario che i pagamenti siano effettuati tramite bonifico o carta di credito o debito. Serve conservare non solo lo scontrino ma anche la documentazione di trasporto e montaggio. Bisogna poi indicare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi per fruire della restituzione Irpef sotto forma di detrazione fiscale, da ripartire in 10 anni.

Consigli pratici per sfruttare al meglio i bonus

Programmare con cura tempi e costi

Per ottenere il massimo dalle agevolazioni ed evitare brutte sorprese, è indispensabile pianificare l’intervento con grande attenzione, fissando step intermedi e stabilendo un tetto massimo di spesa da rispettare. Coinvolgere un architetto fin dalle prime fasi può essere una mossa vincente per gestire al meglio tempi e costi senza sforare il budget.

Scegliere soluzioni di risparmio energetico

Optare per una caldaia a condensazione, un sistema di illuminazione a led o rubinetti con limitatori di flusso renderà il bagno non solo più bello, ma anche più eco-friendly e vi permetterà di risparmiare sensibilmente sulle bollette di luce e gas. Una doppia convenienza da non sottovalutare!

Affidarsi a professionisti qualificati

Per essere certi che tutto fili liscio ed evitare di incorrere in errori che possono pregiudicare l’accesso alle agevolazioni, il consiglio d’oro è di rivolgersi solo ad imprese serie, meglio se certificate SOA (qualifica obbligatoria per appalti superiori ai 70.000 euro). Chiedere portafoglio lavori e referenze è sempre una buona idea prima di selezionare l'impresa a cui affidare i lavori!

Richiesta Informazioni

Home Solutions

Compila il modulo, ti richiameremo per una consulenza gratuita

Si prega di inserire il nome
Si prega di inserire il cognome
Per favore, inserisca il codice postale nel formato corretto
Si prega di inserire il numero di telefono
Si prega di inserire l'e-mail
Per favore, verifichi che l'indirizzo email sia valido

*obbligatorio

Si prega di accettare l'informativa

Grazie per il vostro interesse nei nostri prodotti! Ci metteremo in contatto con voi il più presto possibile.

I seguenti contenuti potrebbero essere interessanti per voi:

Torna su

Vuoi altre informazioni? Contattaci!

Chiama Gratis Ora:
800-863043

Indietro

Richiedi informazioni

Compila il form per inviare la tua richiesta di informazioni su montascale e miniascensori. Ti richiameremo noi gratuitamente.

Si prega di inserire il nome
Si prega di inserire il cognome
Si prega di inserire l'e-mail
Si prega di inserire il numero di telefono

Dichiaro di aver preso visione della privacy policy di TK Home Solutions srl a Socio Unico.

Indietro

Richiedi una chiamata gratuita

Inserisci i tuoi dati per essere ricontattato da un nostro operatore, gratuitamente e senza impegno.

Si prega di inserire il nome
Si prega di inserire il cognome
Si prega di inserire l'e-mail
Si prega di inserire il numero di telefono

Dichiaro di aver preso visione della privacy policy di TK Home Solutions srl a Socio Unico.

Richiedi informazioni

Grazie per averci contattato!

Richiedi una chiamata gratuita

Grazie per averci contattato!

Richiedi informazioni

Errore nell'invio del messaggio.

Richiedi una chiamata gratuita

Errore nell'invio del messaggio.